Fagiolini Con Occhio Nero

Dott. Sunil Deepak, 31 dicembre, 2020

L'anno scorso mentre ero a Rio de Janeiro, per caso ero imbattuto in una mostra di Ai Wei Wei, il famoso artista cinese. Una delle sue sculture si chiamva "Due figure" che comprendeva migliaia di fagiolini rossi con occhio nero, creati uno ad uno con la ceramica (nell'immagine sopra). Secondo il catalogo della mostra, quelli erano i semi dell'albero di Armosia, un albero tipico della foresta brasiliana.

Non vi so dire se i "semi di armosia" sono il nome brasiliano dei fagiolini rossi con occhio nero, ma mi erano sembrati uguali a quelli che trovo nei negozi medio-orientali in Italia. In India li abbiamo soltanto bianchi e si chiamano "lobhia". Penso che quelli rossi sono originari dell'Africa (nell'immagine qui sotto) che diventano più scuri quando sono cotti.

Fagiolini rossi con occhio nero - Foto di Sunil Deepak

Esiste una varietà messicana che si chiama "faglioni con occhio di capra" - forse i semi di armosia brasiliani sono simili a quelli?

La variante rossa di questi fagiolini ha gusto un po' diverso, ma ho difficoltà a trovare le parole per spiegare questa differenza - forse posso dire che hanno un gusto più nocciola? In ogni caso, come la varietà bianca, sono un'ottima fonte di proteine e di minerali come magnesio, zinco e calcio. Inoltre sono ricchi di fibre naturali.

Prima della Cottura

Entrambe le varietà di fagiolini con occhio nero hanno bisogno di essere preparate prima dalla cottura. Vanno lavate bene, ricoperte di acqua e lasciate ad ammollo per almeno un paio di ore. Prima di cucinarle, lavateli un'ultima volta. La scienza ha una spiegazione per questa raccomandazione - i fagiolini e le buccia delle lenticchie hanno una sostanza che fa da inibitore di Tripsina, l'enzima usato dal nostro corpo per digerire le proteine. Uno studio canadese uscito nel 2017 ha dimostrato che lasciare i fagiolini ad ammollo e la successiva cottura neutralizzano questa sostanza. In questo modo, il vostro corpo può usare meglio tutte le sotanze nutritive di questi alimenti.

Inoltre, lasciare ad ammollo i fagiolini facilita la loro cottura.

Ingredienti per la ricetta indiana

200 gm di fagiolini rossi o bianchi dall'occhio nero, acqua, 1 C di olio, 1 cipolla tagliata a pezzettini piccoli, un cubetto di zenzero grattugiato (circa 2 cm x 2 cm), 3 spicchi di aglio tagliati fine, 1 c di cumino, 1 c di curcuma, 2 pomodori tagliati a pezzettini, 2 C di passato di pomodoro, sale secondo i gusti (e 1 peperoncino verde tagliato a pezzettini solo se vi piace mangiare piccante).

Fagiolini bianchi con occhio nero - Foto di Sunil Deepak

Cucinare i Fagiolini

Per comodità personalmente preferisco cucinarli in una pentola a pressione.

Prima fate friggere olio, cipolla, per circa 2 minuti. Quando le cipolle diventano trasparenti aggiungete aglio, zenzero, cumino e curcuma (e peperoncino) e fateli fringgere per un altro minuto sul fuoco alto e poi aggiungete i pezzettini di pomodoro, abbassate il fuoco e cucinate per 4-5 minuti, mescolandoli ogni tanto.

Adesso, aggiungete i fagiolini e acqua (più o meno, acqua dovrebbe essere il doppio del volume dei fagiolini), sale e passato di pomodoro; chiudete la pentola a pressione e alzate la fiamma. Quando la pentola inizia a fischiare e il vapore esce fuori dalla valvola con forza, abbassate il fuoco e lo lasciate cucinare per circa 20-25 minuti.

Quando la pentola si è raffreddata, aprite e controllate. Se i fagiolini sembrano troppo densi, potete aggiungere un po' di acqua e cucinarli ancora per qualche minuto. Invece se sono troppo liquidi, li lasciate sul fuoco basso senza il coperchio, finché avete la consistenza che vi piace. I fagiolini sono pronti.

Fagiolini bianchi con occhio nero - Foto di Sunil Deepak

Potete mangiarli come una zuppa o insieme a riso basmati semplice.

***

In febbraio-marzo 2020 avevo aparto questa parte del mio blog con la ricetta dello yogurt probiotico. Avevo pensato che avrei condiviso almeno 3 ricette quest anno, ma poi per il resto del anno, non avevo avuto la voglia di parlare di ricette. Soltanto 3 giorni fa ho condiviso la mia seconda ricetta - il pancake di semola con cavolfiore, e oggi, l'ultimo giorno di 2020, sono riuscito a presentare anche la mia terza ricetta. Non sono ancora certo come andrà il 2021. Comunque, vorrei iniziare il nuovo anno con lo stesso obiettivo - arrivare a almeno 3 nuove ricette!

Auguri di Buon anno 2021 - spero che andrà meglio del anno che finirà oggi!

*****

Nota: Questo blog non ha posto per commenti. Questo non è perché non voglio dialogare o comunicare con gli altri. Anzi, è proprio il contrario, ma non avere commenti rende la gestione di questo sito molto più semplice per me. Se volete comunicare con me, potete contattarmi tramite la pagina Facebook di questo blog o inviando un email al seguente indirizzo: sunil.deepak@gmail.com

 

*****

Torna alla pagina iniziale

Introduzione

Altri siti Sunil

Archivi

Visitatori

Mi Piacciono - Link

Diritti D'Autore

Privacy-Cookies

Contatti

Dr Sunil Deepak
Schio (VI)

Email: sunil.deepak(at)gmail.com